Home · Dove siamo · Cerca · Registrati · Glossario · Link

Glossario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z

Carte di credito

Documento di legittimazione, sotto forma di tesserino plastificato, il cui possesso consente al titolare di pagare beni e servizi senza la necessità di usare contante o titoli di credito, posticipando nel tempo l’effettivo esborso del denaro.
La carta di credito è un piccolo portamonete elettronico che diventa la soluzione pratica e sicura per gestire le spese e i pagamenti di tutti i giorni.

Cessione del Quinto

Contratto che regola i rapporti di debito e credito tra le parti e in particolare tra un depositante e una banca. E’ regolato dal Codice Civile.

Conti Correnti

Contratto che regola i rapporti di debito e credito tra le parti e in particolare tra un depositante e una banca. E’ regolato dal Codice Civile.

Credito alle Aziende

Contratto con il quale la banca si obbliga a tenere a disposizione dell'altra parte una somma di denaro per un dato periodo di tempo o a tempo indeterminato.

^ top

Fondi Pensione

I fondi pensione sono disciplinati dal decreto legislativo n. 124, del 21 aprile 1993, e successive modificazioni ed aggiunte. In particolare i fondi pensione aperti, sono disciplinati dall'art. 9 del decreto.

La finalità dei fondi pensione è quella di attuare una forma di previdenza per l'erogazione di trattamenti pensionistici complementari del sistema obbligazionario pubblico. L’ammontare della prestazione erogata alla scadenza prefissata, sará uguale alla somma del capitale versato maggiorata da una quota interessi determinata dalla gestione finanziaria del fondo stesso. Tale gestione viene controllata dell'Ente Statale preposto I.S.V.A.P. affinchè i risparmiatori siano tutelati globalmente da qualsiasi rischio.
Possono aderire ai fondi pensione aperti i lavoratori dipendenti (sia privati che pubblici), lavoratori autonomi, professionisti e soci lavoratori di cooperative, per i quali non sussistano o non operino fonti istitutive di fondi pensione aziendali o di categoria, settore, raggruppamento, ecc.

^ top

Leasing

Il Leasing è il contratto con il quale l’Utilizzatore richiede alla società di leasing di acquistare o far realizzare un bene funzionale all'attività economica, allo scopo di farselo concedere in godimento a fronte del pagamento di un canone periodico, con diritto di acquisirne la proprietà, alla scadenza del contratto, contro versamento di un prezzo predefinito.
Il leasing è una forma di finanziamento accessibile a professionisti e ad imprese.

Il leasing è uno strumento per finanziare l'acquisizione di beni che offre tantissimi vantaggi.

Elenchiamo alcuni esempi:

· si ha la disponibilità del bene senza immobilizzare subito tutta la somma di denaro ma pagando sistematicamente canoni prefissati;
· si sceglie il bene da un commerciante di propria fiducia;
· si può ottenere un finanziamento fino al 100% dell’ammontare del bene;
· si dispone di maggiore forza contrattuale con il commerciante dato che il pagamento viene effettuato direttamente dalla società di leasing e quindi per il commerciante è una garanzia;
· l'I.V.A. viene divisa nel tempo con il rimborso dei canoni periodici;
· si può realizzare l'operazione in base alle proprie esigenze in termini di durata, periodicità dei versamenti, opzione di riscatto etc.;
· la deducibilità dei canoni consente un ammortamento più rapido del bene rispetto all'ammortamento ordinario consentito in caso di acquisizione diretta.

^ top

Mutuo

Il mutuo è un finanziamento per l'acquisizione, la ristrutturazione o la realizzazione di immobili in genere, come case, capannoni industriali ecc.

Il mutuo come tutti i finanziamenti in genere prevede un piano di rimborso del capitale più interessi, detto piano di ammortamento, suddiviso in rate che possono avere decorrenza mensile, trimestrale o semestrale.
Questa scadenza viene fissata al momento della stipula del contratto. La rata sarà costituita da una quota capitale più una quota interessi.

La durata di regola varia da un minimo di 5 ad un massimo di 30 anni.
L’ importo finanziato può arrivare a coprire fino il 100% del valore del bene patrimoniale.

I contratti di mutuo sono rappresentati da alcuni elementi essenziali:

Il tasso d'interesse, la percentuale che applicata al capitale determina la rata, può essere:

· Fisso, quando la rata del mutuo resta uguale nel corso di tutto il periodo dell'ammortamento;
· Variabile, quando la rata muta a seconda delle modificazioni dei tassi dei mercati finanziari e monetari;
· Misto, quando è previsto l’utilizzo in tempi determinati sia del tasso fisso, sia del tasso variabile.
· Capped Rate, è un tasso variabile con un limite massimo predeterminato oltre il quale il tasso d'interesse non potrà mai salire, anche se i tassi di mercato dovessero variare a svantaggio del mutuatario.
· Bilanciato, quando è composto da una parte di tasso fisso ed una parte di tasso variabile.

L'ipoteca è la prima forma di garanzia che viene offerta dal richiedente del mutuo all’istituto concedente. Essa infatti attribuisce un diritto di priorità sul bene, che vale a tutelare il creditore davanti al rischio dell’insolvibilità.
Oggetto dell'ipoteca sono solamente i beni immobili.

^ top

Obbligazioni

Le obbligazioni sono titoli rappresentativi di un rapporto di credito tra un emittente ed un investitore. Sono emessi da società, Stati, enti etc., per raccogliere fondi presso il pubblico dei risparmiatori per un periodo di tempo predefinito e ad un determinato tasso di interesse.
Gli elementi caratteristici di una obbligazione possono essere considerati:

· l'emittente - colui che emette il titolo
· l'interesse - il tasso d’interesse riconosciuto al possessore del titolo
· la scadenza – è predefinita, maggiore è la scadenza tanto maggiore è il rischio
· il rimborso del capitale iniziale - Le obbligazioni possono essere incassate: in un'unica soluzione alla scadenza (ammortamento "bullet"), in quote di capitale costanti (ammortamento "italiano"), o in quote di capitale crescenti nel tempo (ammortamento "francese").

^ top

Pos

Point of sale. Terminale posto presso gli esercizi convenzionati, collegato direttamente alle banche o alle società di servizi (es. Servizi Interbancari) che permette, attraverso l’utilizzo di carte magnetiche, di effettuare pagamenti.

 

Prestito Personale

E’ un prodotto di credito al consumo che prevede l'erogazione di una somma prefissata ad un tasso di interesse fisso e rimborsabile secondo un piano di ammortamento a rate costanti. L'importo concesso viene erogato direttamente e in breve tempo. Il contratto del prestito personale è definito direttamente tra finanziatore e richiedente.
L’ erogazione dell’importo stabilito avviene direttamente e in breve tempo, (massimo 48 ore) nelle mani del cliente.